Ricordi di una giovinezza troppo breve

Esistono persone che hanno la dote innata di saper raccontare i sentimenti in tutta la loro intensità, pur mantenendone la naturalezza. Uno di questi è proprio Lorenzo Pagiaro che ha appena pubblicato “Ricordi di una giovinezza troppo breve”  (Campi di Parole).

L’atmosfera lontana nel tempo

La locomotiva dello sviluppo del Nord-Est italiano, negli anni settanta, era già lanciata alla massima velocità e in questo ambiente in piena evoluzione si intrecciano le vicende di una famiglia sottomessa da un padre-tiranno che costringe la moglie e grandi sacrifici e i figli ad affrontare precocemente il mondo del lavoro.

Sarà proprio Lorenzo a soffrirne di più, ma grazie alla sua forze interiore, alla caparbietà e ad una serie di eventi, riuscirà a lasciarsi alle spalle il cupo ambiente famigliare e raggiungere quei traguardi che il padre considerava insignificanti come, ad esempio, la laurea!

La scrittura fluida, le immagini nitide, i sentimenti e i ricordi, ci raccontano una bella storia in cui la volontà è la formula che permette all’autore di raggiungere la realizzazione dei suoi desideri e la liberazione dall’oppressione. L’alternarsi di comicità e lirismo rendono il libro molto piacevole, da leggere tutto d’un fiato, per non lasciare pause.

Attualmente è disponibile la versione e-book  (per chi non vuole spendere una follia per un e-reader nuovo  può guardare nel campo del rigenerato che offre ottime garanzie come secondlifephone.it) ma a breve arriverà anche la versione cartacea.

Lo consiglio a diverse persone perché

Si tratta di un racconto che fa riflettere. Si legge con piacere, è coinvolgente e nello stesso tempo aiuta a capire quanto siamo realmente fautori della nostra realizzazione. Ci mostra che, nonostante le controversie continuamente sottoposte dalla vita, siamo realmente noi, con la determinazione e la volontà a cambiare le nostre sorti. Lo consiglio ai giovani che scopriranno un mondo e una forza interiore completamente diversa da quella che si respira oggi, lo consiglio alle persone che potrebbero riconoscersi nelle parole e nelle esperienze dello scrittore ma, in particolare, lo consiglio a tutti quelli che hanno bisogno di ritrovare la loro autodeterminazione e voglia di cambiare.

È un libro adatto a tutti, anche a quelli che vogliono semplicemente “leggere” un buon racconto composto da mille sfaccettature che, lo posso assicurare, strapperanno molti sorrisi e non solo. Uno dei pochi libri che riesce a risvegliare tutta una serie di emozioni e sentimenti che, spesso, non si è neppure coscienti di avere.

 

“Tu” di Roberto Incagnoli

Un monosillabo che racconta tante cose. Un racconto scritto da Roberto Incagnoli, direttore editoriale di Lettere Animate che ha avuto un grosso sostegno da parte di  Writer’s Dream e Dandelion. Con Aphorism.it, invece, ha stretto un sodalizio che porterà alla creazione di una collana “I destrieri”. Proprio a lui si deve l’ebook “Tu” in cui racconta la storia di un bambino devastato dall’abbandono e dal suo ricordo. Il piccolo Marco, questo il nome del personaggio dell’ebook di Roberto Incagnoli, si trova bambino ad dover affrontare la vita con la maturità di un adulto, maturità che porta i segni del passato come solchi incisi nell’anima. Marco ovviamente non si fida delle persone, fatica a socializzare ed è sempre in preda ad ansie e demoni da combattere e sconfiggere: la delusione nell’essere umano è stata troppo forte.

La sua forza, però, arriva proprio dal non voler trasformare i suoi drammi in alibi, vuole combattere e vivere la vita, trasformando la debolezza in forza, imponendosi degli obbiettivi da raggiungere, in modo da creare una felicità che, purtroppo è sempre molto flebile. Il mondo del lavoro, l’amore e la sua forte ambizione sono i soli mezzi che lo aiutano ad affrontare questa gara contro il dolore, gara che lo porta continuamente a fronteggiare i suoi demoni senza poter godere neppure dei piccoli risultati. All’improvviso però, una scoperta inattesa, ma importante e forte lo porterà alla vera svolta della vita, concedendogli la tanto sperata e agognata rinascita.

Parole di speranza e di forza che spingono inesorabilmente a reagire davanti a qualsiasi ostacolo, a non abbandonarsi mai. Dimostra che ognuno può trovare solo dentro di sé la forza per combattere le paure che si annidano nell’anima. Un racconto fluido, bello, di speranza e di energia positiva, dove il buio del dolore viene illuminato dal cerino della speranza, fino a quando non scoppia la luce della rinascita.

Un ebook ci aiuta a capire i bisogni dei bambini

Un ebook nato per aiutare a valutare lo sviluppo psicofisico del bambino, è indirizzato ad operatori scolastici e pediatri ma anche ai genitori che sono i primi ad avere un impatto emotivo con lui.

Il titolo “Tutti Diversi. Tutti Uguali” è molto intuitivo e ci indica come i bambini, sì rientrano tutti nella grande categoria stabilita dall’età, sì hanno tutti delle esigenze basilari comuni ma, nonostante ciò, ogni bambino è unico e ha dei bisogni speciali che vanno soddisfatti. L’ebook fa parte del progetto Leggere per Crescere, nato nel 2001 grazie alla responsabilità sociale di GSK. È la chiusura di un percorso di sperimentazione e condivisione che ha riscosso molto successo tra gli studiosi sia italiani che stranieri. Il cammino di questo progetto ha coinvolto 700 mila famiglie, 71 ospedali e 12 mila operatori scolastici, tutti diffusi sul territorio italiano.

Angelo Lascioli, Professore Associato di Pedagogia Speciale all’Università di Verona, ha spiegato che: “Nel testo vengono ampiamente riportate le esperienze condotte sul territorio di Verona dove si è sperimentato un modello di rilevazione di possibili condizioni di bisogno educativo speciale fra i bambini che frequentavano i servizi educativi 0-6 anni”. L’intento dell’ebook è quello di aiutare ad individuare le problematiche dell’infanzia, non di effettuare diagnosi.

Il triangolo che deve lavorare per il sostegno del bambino  ha, come colonne portanti, la famiglia, la scuola e il pediatra. Proprio per questo motivo, Giampiero Chiarimenti, presidente della Federazione Italiana Medici Pediatri, ha dichiarato: “Avere a disposizione un ebook come questo significa per noi poter disporre di metodi di valutazione utilissimi in questa sfida che quotidianamente portiamo avanti nei nostri ambulatori. Per questo in tutti gli studi dei pediatri favoriremo la lettura di questo volume, consigliandola anche ai genitori che potranno così disporre di un testo in grado di aiutarli a scoprire le meravigliose e uniche potenzialità del loro bambino”. Questo dimostra appieno la validità dell’ebook di Leggere per Crescere.